Attività


Academia Artejanat Val Badia


Negli ultimi anni la situazione nell’ambito della manodopera ha raggiunto – anche a causa del forte sviluppo economico della valle – situazioni critiche, causando problemi seri alle imprese locali che non trovano collaboratori validi.

Varie sono le cause e varie le strategie pensate per far fronte alla situazione direttamente alla fonte. Con questo progetto lavoreremo insieme ad esperti in materia, sugli aspetti che più influenzano la carenza di manodopera. L’obiettivo è quello di creare l’interesse in potenziali forze lavoro della Val Badia già in età prescolare e sviluppare i loro talenti artigianali in un ambiente adeguato.

Il gruppo di lavoro composto da Manuel Miribung, Philipp Agreiter, Helene Comploi, Sepl Miribung e Michael Moling ha messo in piedi il progetto Academia Artejanat Val Badia. Dopo incontri con presidi delle scuole, istituzioni e rappresentanti politici alcune delle iniziative sono già partite. La suddivisione dell’Academia Artejanat Val Badia avviene in base ai livelli scolastici.

Attualmente sono in fase di esecuzione i progetti nelle case bimbo e negli asili. I progetti per la scuola elementare, media e superiore si trovano in fase di pianificazione.

Nelle case bimbo viene messo a disposizione dei bambini un banco di lavoro a norma di bambino. Con gli attrezzi a disposizione viene prodotto un oggetto semplice - una casa di legno.

Negli asili i bambini hanno la possibilità di confrontarsi con la realizzazione di un progetto artigiano: potranno prendere visione nel lavoro quotidiano dei vari mestieri artigiani che sono coinvolti nella realizzazione di una “casa vera” (casa delle bambole). I bambini potranno cimentarsi nei singoli mestieri. Verrà loro infatti messo a disposizione un contenitore con degli attrezzi specifici dei mestieri artigiani coinvolti.

Nella scuola elementare il fulcro del progetto è la presentazione dei vari mestieri artigiani tramite gli stessi artigiani. Nell’ambito di una “settimana dell’artigianato” i bambini suddivisi in gruppi potranno conoscere ed esperimentare i mestieri dell’artigianato attraverso un percorso “a stazioni”.

Academia prevede anche la realizzazione di progetti nelle scuole elementari, medie e superiori, oltre che per i datori di lavoro. Ulteriori informazioni sul progetto Academia le puoi trovare qui.

Fataman II


Anche quest’anno il progetto FATAMAN è partito nuovamente. Questo progetto di product design ha come obiettivo quello di rendere visibili le qualità artigiane della Val Badia oltre i confini e ampliarne il raggio di visibilità. La collaborazione con Harry Thaler, designer e curatore del progetto, è stata fondamentale anche per questa edizione per migliorare il processo di sviluppo: sono stati perfezionati dettagli che fanno la differenza in termini di qualità. Quest’anno abbiamo inoltre ricevuto l’appoggio dall’associazione turistica Alta Badia per il merchandising. La commercializzazione avviene esclusivamente tramite l’associazione turistica direttamente con gli artigiani.

Tipworld e stand AVB


La presenza dell’AVB alla Tipworld è per noi importante. È una fiera locale ed è proprio dal locale che vogliamo partire. Lo stand AVB ha ricevuto una nuova veste, sviluppata in collaborazione con il rinomato designer Harry Thaler. Al gruppo di lavoro per la realizzazione del nuovo stand hanno collaborato Manuel Moling, Isidoro Clara, Elio Clara e Vito Dejaco.

Il nuovo progetto espositivo è molto flessibile e dà la possibilità anche alle piccole aziende di presentarsi efficacemente, senza costi finanziari esorbitanti: i moduli infatti si possono anche solo noleggiare.

Cubo


Per distribuire i nostri opuscoli e per destare l’interesse verso l’artigianato locale è stato sviluppato il cubo AVB. Si tratta di una struttura in legno, che ruota stagionalmente nei comuni della Val Badia.

Brosciüra 2019